it gb fr de

Ricerca Avanzata



Michele De Lucchi


Michele de Lucchi conosciuto soprattutto per essere , insieme a Fassina, il papà della lampada Tolomeo, prodotta da Artemide, nata nel 1987 e divenuta in breve tempo lo stereotipo della lampada da scrivania  , è uno degli  architetti, designer  più interessanti della sua generazione.



Nato a Ferrara, laureatosi a Firenze, diviene in breve tempo un punto di riferimento sia nel gruppo artistico Cavart ( suo fondatore) sia nel gruppo Memphis voluto da Sottsas,  attraverso il quale entra in contatto con la Olivetti che diverrà uno dei suoi numerosi illuminati committenti.



Richiestissimo, sua è la firma di numerosi interni di istituti finanziari e bancari non solo in Italia, collabora stabilmente con Kartell.



Nei suoi progetti non esiste una separazione tra macro e micro , l’elemento d’arredo nasce insieme all’architettura, da qui il successo delle sue realizzazioni sia in ambito pubblico Enel, Olivetti Intesa San Paolo sia in ambito privato.




PI 00293380101 R.E.A. 123153 Capitale Sociale i.v. 47.516 €